venerdì 14 ottobre 2011

I conflitti interiori del 113

Un paio di giorni fa tornavo a casa percorrendo una superstrada (anzi un raccordo autostradale, che sembra faccia figo dirlo) e noto un tizio in bicicletta, con la busta della spesa appesa al manubrio, affaticato e barcollante. Talmente barcollante che per un attimo ho temuto si stesse per ribaltare e finire sotto una macchina. Così ho fatto quello che ho sempre sognato di fare: ho chiamato il 112. Già immaginavo i carabinieri che mi ringraziavano per il mio spiccato senso civico, che mi portavano ad esempio di cittadina responsabile che collabora con le forze dell'ordine. Invece, dopo almeno una ventina di squilli, al 112 non ha risposto nessuno. NESSUNO. Roba che se mi stavano per aggredire potevo stare fresca e lasciarmi ammazzare un paio di volte. 
Così ho chiamato il 113, dove una "gentile" signorina, prima ancora che potessi dire il problema, con tono scazzato mi ha passato la stradale. Finalmente qualcuno mi ha ascoltata, mi ha trattata con gentilezza e mi ha assicurato che avrebbero presto mandato qualcuno. 
Non sono certa che davvero siano venuti a controllare, ma ora mi sento un po' in colpa. E se l'uomo in bicicletta era un clandestino che hanno arrestato e rimandato in patria? E se aveva delle valide ragioni per imboccare in bicicletta una simil-autostrada? E se venisse a cercarmi per farmi del male?
Ma in fondo l'ho fatto per il suo bene, perché correva un serio pericolo. Non è vero? E voi cosa avreste fatto?

4 commenti:

  1. Una volta in Austra, per sbaglio, io e la mia tipa prendemmo una strada che non prevedeva la possibilità di farla in bici. Ce ne rendemmo conto una volta dentro. Qualcuno chiamò la stradale e all'uscita di un tunnel c'era la polizia ad aspettarci. 70 euro di multa. Ti lascio immaginare quali siano stati i miei pensieri nei confronti del benemerito segnalatore della polizia.

    RispondiElimina
  2. Io avrei fatto come te. Qualche sera fa mi è anche capitata una situazione simile, solo che era un uomo a piedi sulla statale. Ho provato a chiamare e a segnalare il fatto, ma il telefono ha squillato a vuoto per un bel po'. Per fortuna il giorno dopo non ho sentito di uomini investiti sulla statale..!

    RispondiElimina
  3. @Davenne: ecco, ora aumenti i miei sensi di colpa!

    @Nanìa: grazie per il supporto!

    RispondiElimina
  4. Pieno sostegno a Davenne! ;-)

    RispondiElimina